(+39)329.8878659 info@innerteam.it facebook Linkedin account

Nessun prodotto nel carrello.


InnerTeam-Tarot: una nuova avventura!

9Ottobre 2019
by Franca Errani

Innerteam-Tarot è il nostro nuovo progetto. Al servizio dell’intuizione, del viaggio introspettivo per scoprire ricchezze da portare nella vita e nel mondo. 

Tarot. Tarocchi. Arcani. Maggiori. Minori. Figure. Lame. Stese. Archetipi. La Forza. La Stella. Il Re di Bastoni. Le Regine. Spade, Coppe, Pentacoli……………………..

Venticinque anni fa…

I Tarocchi mi hanno sempre accompagnato in questi anni, da quando li scoprii quasi venticinque anni fa. Sono stati alleati preziosi. E sono stati pazienti, con me. Il loro ruolo, infatti, era importante ma non centrale nella Scuola di Counseling che avevo creato e diretto. Facevano la loro comparsa nei seminari, nei residenziali; partecipavano ai temi dell’Imagery e alla scelta dell’Intenzione; comparivano a volte nei sogni degli allievi o dei clienti a cui comunque proponevo ogni tanto un incontro dove le Lame sostenevano il percorso e le domande.

Una verde prateria

Ora, dopo la decisione di trasferire la Scuola a un gruppo di validi docenti, InnerTeam è diventato uno spazio aperto alla sperimentazione e all’approfondimento di temi sempre legati al mondo dell’evoluzione di coscienza e in questo spazio, come su una verde prateria, si sono messi a galoppare i Tarocchi, inseguendomi nei sogni e nelle letture. Un rientro alla grande, devo dire. Sostenuto magistralmente dalla comparsa, nella mia vita, dell’appassionatissima Antonietta Marrazzo che con i Tarot ci parla da tempo (e loro con lei).

Una prateria, ti dicevo: ché infatti è proprio in uno spazio ampio e pieno del vento delle idee e del profumo dell’avventura che mi pare di muovermi, con i miei tempi più lenti forse ma forse anche più antichi, ora. 

Tempi di letture, di stese, di confronti, di scrittura. Tempi di maturazione e scambi. Tempi di incubazione di sogni e di dialoghi notturni con figure arcane. 

Esterno e interno

Innerteam parla al mondo interiore, ai personaggi che popolano i vasti continenti della psiche, nella convinzione che il mondo interiore, esplorato e rispettato, si rifletta “fuori” in una migliore armonia con il mondo esterno. Che poi, esterno e interno sono le parole che delimitano i confini delle nostre convinzioni, entusiasmi e paure. 

I Tarot viaggiano tra dentro e fuori, portando informazioni e ispirazioni da un mondo all’altro; come api preziose che diffondono i pollini sui campi fioriti, gli Arcani mettono in contatto frammenti di idee e intuizioni, domande e possibili risposte. 

Che dirti? Una volta che il processo è partito, è diventato sogno, gioco, urgenza e divertimento. 

Una splendida “contaminazione”

Le “chiacchierate” con Antonietta hanno contribuito a questa “contaminazione” di idee. 

Da tempo volevo modificare e completare il mio libro “I Venti del Risveglio” e ora, risvegliatami io stessa, lo sto facendo. Diventerà meglio. Diventerà di più. Diventerà altro.

Il Modello che sto e stiamo evolvendo è più ampio, e pone al centro l’uomo. 

Tra le pieghe delle carte, tra i diversi “ranghi” e ruoli, trovano posto una marea di informazioni, giochi, esercizi; confluiscono elementi di psicologia junghiana (non a caso è proprio a questo mondo che si deve la mia prima conoscenza dei Tarot) e strumenti di counseling e coaching, approcci poetici e elementi spirituali. 

I Tarot assorbono tutto; dapprima ispirano, poi scompigliano, poi recuperano, poi sfidano, poi integrano. 

Perfetta macchina alchemica, le 78 Carte sono eternamente rinnovantisi, pur all’interno di una tradizione codificata. 

A ben vedere, questo è ciò che mi piace: combinare struttura e caos, ordine e disordine, rigore e poesia, precisione e arte. 

Ecco che il nuovo “ramo” Innerteam-Tarot sta crescendo, vibrando, verdeggiando di nuove potenzialità. 

Ci vorrà davvero poco tempo: il primo ciclo di incontri sta per partire! (link)

Sono grata alla Vita per questa sferzata di energia che mi si è attivata – tra l’altro dopo (o meglio durante) un periodo non proprio smagliante… Chi mi segue sui social lo sa: mi sono rotta la spalla, ora ho una tecnicissima protesi inversa con cui sto ancora facendo amicizia attraverso pazienti fisioterapie.

Se questo articolo ti è piaciuto, grazie di condividerlo!

Se vuoi maggiori informazioni sul progetto Innerteam-Tarot, scrivi a info@innerteam.it: ti risponderemo rapidamente.

Articoli, Blog, Senza categoria , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This